ENG
 

RC97 - Nuovi spazi urbani per la cultura: il "Corridoio De Nava"

Obiettivo dell’idea è trasformare il Museo nella maggiore attrattività del contesto reggino, sia attraverso il sistema di Partenariato Pubblico Privato sia attraverso la realizzazione di un "corridoio turistico-culturale", frutto di una riqualificazione viabilistica e ambientale.
L’idea punta a connettere il Museo con l'insieme dei beni storico-artistici ed i poli culturali della Città al fine di creare un sistema omogeneo e virtuoso a dimensione cittadina. In particolare, l'intenzione è quella di connettere il Cinema “Odeon”, l'Accademia di Belle Arti e l'Università “Mediterranea” con l'attuale schema del Corso Garibaldi, del Teatro “F. Cilea” e del Lungomare Falcomatà.

Dal punto di vista infrastrutturale si ipotizza un corridoio viario, individuato per l'intera lunghezza dell'asse stradale di “Via G. De Nava”, che sarà oggetto di una riconversione del tratto stradale; la nuova configurazione farà emergere un’asse viario di più ampio respiro, ad esclusivo uso dei mezzi pubblici, in cui troveranno attuazione anche percorsi pedonali e ciclabili.
La linea strategica d’insieme è quella della “connessione infrastrutturale” che consentirà la “chiusura” del circuito rappresentato dalla sconnessa disposizione attuale dei monumenti e beni culturali presenti.
Il nuovo sistema viario, così riformulato, sarà coeso e uniforme da un punto di vista urbanistico.

Successivamente, all’interno del nuovo “corridoio rigenerato” saranno posizionate nuove installazioni artistiche e elementi di arredo urbano che riqualificheranno dal punto di vista estetico-formale l’area oggetto dell’intervento. Il tutto sarà accompagnato da interventi di natura “ecologica” e botanica.
 

<< Torna indietro